Struttura del Master “ITALINT”

Il percorso formativo del Master “ITALINT” si svolge quasi interamente online, su piattaforma specificamente allestita per gestire le attività didattiche in modo efficace. I corsisti sono seguiti per tutto l’anno da tutor specializzati sui temi affrontati, che spesso sono stati essi stessi formati nel medesimo Master e sono in grado di supportare al meglio il percorso di apprendimento.

Il percorso formativo si articola in un modulo introduttivo di familiarizzazione con l’ambiente online e 6 moduli disciplinari, più un modulo trasversale di tirocinio indiretto, nei quali sono proposte diverse tipologie di lezioni (videolezioni, webinar…) ed attività didattiche a distanza (individuali, in piccolo gruppo…).

Sono previste anche due settimane in presenza con laboratori e seminari da svolgersi nella seconda settimana del mese di febbraio e di luglio 2020. Le attività didattiche in presenza, tenute da docenti universitari e noti esperti del settore, sono condotte con un approccio laboratoriale ed interattivo.

Parte essenziale del Master sono le attività di tirocinio da svolgersi nelle scuole, nelle università o in altri enti formativi selezionati, sia in Italia che all’estero, supervisionate da tutor esperti. Gli insegnanti già occupati nel settore potranno svolgere il tirocinio nelle proprie classi, applicando direttamente sul campo quanto stanno apprendendo, in una logica di crescita autoriflessiva e di ricerca-azione.

 

Il percorso formativo

Modulo 0: Apprendere e collaborare in rete

Un breve modulo introduttivo permetterà di implementare le conoscenze e le competenze riguardo alla specificità dell’autoformazione in rete, della comunicazione e del lavoro collaborativo e cooperativo online permettendo la familiarizzazione con lo specifico ambiente di apprendimento del corso e i suoi strumenti.

Modulo 1: Educazione linguistica e didattica acquisizionale

Il modulo 1 ha lo scopo di far conoscere i lineamenti e i più recenti contributi della linguistica acquisizionale, permettendo al contempo di sviluppare competenze utili alla loro applicazione in contesto educativo.

Modulo 2: Principi e metodologie della didattica dell’italiano

Nel secondo modulo si affrontano le principali metodologie e tecniche della didattica dell’italiano L2/LS, con l’obiettivo di imparare a valutare i materiali didattici e gli apprendimenti linguistici in italiano L2/LS, a programmare ed elaborare percorsi glottodidattici mirati, anche a carattere multimediale.

Modulo 3: Sociolinguistica italiana e didattica del testo

Il terzo modulo si sofferma sulle varietà dell’italiano contemporaneo e alcuni linguaggi specifici, approfondendo alcuni aspetti della sociolinguistica e della didattica del testo nelle sue varie forme, utili nei contesti di italiano a stranieri e nella classe plurilingue. Esso si propone inoltre di sviluppare competenze per l’insegnamento della grammatica italiana ad apprendenti alloglotti.

Modulo 4. Didattica dell’italiano in contesto migratorio

Il quarto modulo intende focalizzare alcuni aspetti del rapporto tra lingua, cultura ed identità e della comunicazione interculturale in contesto migratorio, fornendo conoscenze e competenze relative ad aspetti linguistico-culturali nodali di alcune tra le più diffuse lingue-culture della migrazione, utili per l’individuazione e la risoluzione di situazioni complesse in contesti multiculturali e plurilingui. Una parte centrale del modulo riguarda inoltre l’insegnamento a migranti adulti, con specifico riferimento ad apprendenti con scolarità debole.

Modulo 5. Approcci interculturali alla progettazione curricolare e alla didattica

Obiettivo essenziale del modulo 5 è quello di imparare a progettare percorsi didattici disciplinari che promuovano una visione plurale e non etnocentrica delle lingua-cultura italiana nella classe plurilingue. A tal fine il modulo fornisce strumenti e competenze per elaborare percorsi glottodidattici mirati ai bisogni linguistico-comunicativi degli allievi non italofoni che si inseriscano in modo armonico nell’attività curricolare.

Modulo 6. Italiano L2/LS e lingua dello studio

Il modulo 6 ha lo scopo di insegnare a valutare e a progettare percorsi integrati tra sviluppo delle abilità di comunicazione e di studio in una lingua seconda/straniera sulla base delle specifiche caratteristiche del testo disciplinare scolastico. Saranno esaminate ed applicate le principali strategie di semplificazione e facilitazione dei testi didattici sia orali che scritti, anche in relazione alle specifiche provenienze degli allievi ed ai prerequisiti linguistici.

Modulo di tirocinio indiretto

Questo modulo trasversale, di accompagnamento e supporto al percorso di tirocinio/ricerca-azione in aula, intende proporre la riflessione critica e la rielaborazione degli stimoli offerti dal proprio contesto di tirocinio o professionale. Con la supervisione di uno specifico tutor, saranno predisposte attività e percorsi didattici sperimentali, utili anche ai fini della prova finale. Il modulo prevede un laboratorio pratico di sperimentazione didattica e confronto in aula (micro-teaching) e un seminario integrativo professionalizzante su tematiche specifiche inerenti il mondo dell’italiano a stranieri.

 

Valutazione

Ciascun modulo didattico prevede delle attività online cui è assegnata un’idoneità o una valutazione in trentesimi. La valutazione delle attività online, che è parte integrante della valutazione complessiva, viene effettuata sulla base di criteri quantitativi e qualitativi.

La prova finale consiste nella discussione di un elaborato scritto relativo al percorso di tirocinio o di ricerca-azione da discutere davanti ad una Commissione appositamente nominata entro novembre 2020. Ciascun corsista sarà supportato un tutor accademico nella strutturazione e stesura dell’elaborato scritto finale.